Search icon

Una nuova era delle proteine

News Section Icon Pubblicato 12/01/2021

Di seguito una traduzione dell’articolo "First Ever Sale Of Cultured Meat Heralds Protein’s New Era", dal blog del Direttore globale di Compassion in World Farming Philip Lymbery. Qui l'originale.

La carne prodotta in laboratorio senza macellazione fa il suo debutto sul mercato

 Il cibo è al centro di molte celebrazioni, ma un pasto in particolare si è recentemente distinto come storico: la prima vendita commerciale al mondo di carne coltivata in laboratorio. Appena poche settimane dopo che l'autorità di regolamentazione della nazione ha dato il via libera alla carne coltivata, il club 1880 di Singapore ha servito per la prima volta ai suoi ospiti paganti pollo coltivato in laboratorio.

1 Cultured Meat

 L'evento ha annunciato una nuova era per le proteine, ed è stata una serata bella da morire. Solo che per realizzarla non è morto nessun animale.

 I gruppi di commensali in abito da sera e casual sofisticato, tra cui funzionari governativi, investitori e quattro bambini rispettosi dell'ambiente con il loro insegnante, hanno esaminato il menu basato su "buona carne di pollo coltivata in laboratorio". Il pollo, tagliato in piccole porzioni e impanato, è stato servito in ciotole di bambù e su piatti di granito. Le proposte di stile rappresentavano simbolicamente Stati Uniti, Cina e Brasile, i tre maggiori Paesi produttori di pollo del mondo. I tavoli erano allestiti con bicchieri a stelo alto e le pareti del ristorante erano animate da immagini di coloratissime piume di uccelli in movimento, luci della città e banchi di pesci. Molte foto di rito sono state scattate con l’I-phone. Sono stati scambiati molti sorrisi. I piatti finiti, così puliti da essere lucidi, hanno dimostrato che la carne coltivata in laboratorio è stata mangiata con grande gusto.

2

Poi è arrivato il momento più temuto dai commensali: pagare il conto. Solo che, questa volta, la paura si è trasformata in un ricordo dal valore inestimabile.

Alle 19:23, ora di Singapore, di sabato 19 dicembre 2020, il primo conto di un ristorante per un pasto a base la carne coltivata in laboratorio è stato saldato: ogni commensale ha pagato 23 dollari di Singapore. La storia è stata fatta.  

 Le reazioni

 Ma dopo tutto questo, una domanda sorge spontanea: che sapore aveva?

3

Un commensale di 12 anni ha espresso la sua opinione: "Questo pollo... è semplicemente pollo, ma è la cosa più incredibile che abbia mai visto o mai assaggiato. Mi ha sicuramente fatto capire quanto le piccole cose, come il solo fatto di cambiare il nostro modo di mangiare, possano letteralmente cambiare tutta la nostra vita".
La sua compagna di 11 anni è intervenuta dicendo: "Sono senza parole... è bello mangiare il pollo senza sentirsi in colpa".

 Poco dopo l'evento, ho incontrato Josh Tetrick, CEO e co-fondatore di Eat Just di San Francisco, l'azienda dietro questa svolta culinaria. Ero curioso di sapere come è stato recepito il tutto.

"La risposta è stata estremamente positiva", mi ha detto Tetrick. "Abbiamo servito più di 40 persone paganti che hanno mangiato polli senza aver causato l'uccisione di un animale, polli che non hanno richiesto l'abbattimento di una foresta, non hanno consumato una goccia di antibiotici".

Avendo avuto in passato non poche complicazioni e delusioni a causa di ostacoli normativi, Tetrick è stato comprensibilmente entusiasta nel raggiungere un traguardo così importante per il consumo di prodotti animali. Una vera e propria pietra miliare.

Eppure, ha ribadito con forza che questo è stato soltanto l'inizio.
"Quello che è successo in questi ultimi giorni [a Singapore] rappresenta una nuova porta che si apre, il vero lavoro inizia adesso. È una porta aperta per realizzare questo progetto su larga scala. È una porta aperta per comunicare con i consumatori. È una porta aperta per aiutare più animali", ha detto Tetrick.

L'importanza di trasformare la carne coltivata in laboratorio da pasto d’eccezione a consumo comune non potrebbe essere più grande. Il mondo ora alleva e macella 80 miliardi di animali ogni anno a scopi alimentari. Si stima che due terzi di loro vivano una vita di sofferenza all'interno degli allevamenti.

Dal laboratorio alla realtà

Quella cena a base di pollo a Singapore ha dimostrato come l'ingegno umano offra la possibilità di passare dalla produzione di massa di carne da allevamento intensivo al bioreattore. E così facendo, offrire un ambiente più sostenibile per le generazioni future.

La carne coltivata utilizza una piccola percentuale del terreno ed emette molti meno gas serra. Uno studio comparativo ha dimostrato che la carne coltivata in laboratorio ha impatti del 98% inferiori nell'uso della terra e dell'80-95% nelle emissioni di gas serra rispetto ai prodotti a base di carne convenzionalmente accettati oggi.
La carne coltivata in laboratorio viene prodotta utilizzando cellule raccolte da un animale vivente mediante una biopsia innocua che vengono poi messe in una miscela ricca di sostanze nutritive seguendo un processo simile a quello della birra o dello yogurt. Non sono richiesti OGM. 

Un momento storico

 Mentre veniva servito il primo piatto di carne coltivata, le pareti degli allevamenti di tutto il mondo devono aver tremato. La carne ha smesso di dipendere da allevamenti inefficienti e dall'uccisione di animali vivi per la produzione di cibo.

4

Tutto questo sta succedendo meno di tre anni dopo che io e George Monbiot ci siamo trovati di fronte a una folla inferocita di allevatori intensivi al dibattito dell'Oxford Union per aver dichiarato che entro il 2100, il mangiare carne come lo conosciamo, sarebbe stato un ricordo del passato

La nostra previsione si basava sulla fiducia che Tetrick e il suo gruppo avrebbero trasformato la carne coltivata in una realtà. 

 Con la prima vendita commerciale al mondo di carne coltivata in laboratorio, il cambiamento sta iniziando a prendere forma rapidamente. Le proteine sono finalmente entrate nel XXI secolo.
Molti pasti rappresentano un'occasione speciale ma solo pochi riescono a fare davvero la storia.
Che si tratti di un allevatore di bestiame, di un carnivoro consapevole o di un consumatore soddisfatto, questo sviluppo promette di influenzare profondamente il vostro futuro. Quel pasto ha segnato il momento in cui la carne si è evoluta, passando da una produzione prevalentemente d’allevamento a un alimento privo di crudeltà e rispettoso del pianeta ottenuto grazie a un bioreattore.

Da qui in poi, il mangiar carne come lo conosciamo è destinato a trasformarsi rapidamente. 

 Per me, questa, è una cosa da festeggiare.

Globe

Stai utilizzando un browser obsoleto che non supportiamo. Ti preghiamo di aggiornare il tuo browser per migliorare la tua esperienza e la tua sicurezza.  

Se dovessi avere ulteriori domande a riguardo, o qualsiasi altro problema, ti preghiamo di contattarci a info@ciwfonlus.it. Cerchiamo di rispondere a tutte le richieste entro due giorni. Tuttavia, a causa dei volumi di richieste che riceviamo, a volte potremmo metterci più tempo, ti preghiamo in quel caso di scusarci. In alternativa, se la tua richiesta è urgente, puoi contattare il nostro team di supporto al: +39 051 2960818  (le linee sono disponibili dalle 9:00 alle 17:00, dal Lunedi al Venerdì).