Search icon

Cibo sostenibile per tutti

News Section Icon Pubblicato 19/11/2014

L’agricoltura e l’allevamento sono temi sempre più decisivi per la salute delle persone, il benessere degli animali e la sostenibilità del pianeta. Sono sfide attuali che ci portano a riflettere sul futuro dell’alimentazione e sui sistemi giusti per produrre il nostro cibo.

Ne parleremo il 2 dicembre 2014, alle ore 20.45 nella Sala del Baraccano  - via Santo Stefano 119, Bologna con ospiti d’eccezione.

Philip Lymbery - Direttore CIWF International - presenterà grazie al suo intervento “La vera sfida del nostro tempo. Cibo giusto per tutti, per sempre” i risultati di una lunga ricerca, condotta in tre anni in diversi Paesi. 

Grazie al suo reportage, è possibile constatare i costi che si celano dietro alla produzione della carne a buon mercato, contestualizzando i terribili impatti dell’allevamento intensivo sulle persone, gli animali e il pianeta. I risultati della ricerca sono esposti nel suo saggio Farmageddon, al momento la più importante campagna di Compassion in World Farming per mettere fine all’allevamento intensivo e contrastare l’odierna crisi alimentare e agricola.

Cinzia Scaffidi - Direttore del Centro Studi Slow Food - ci racconterà l’esperienza di Slow Food, focalizzandosi sul rispetto del benessere animale tra produzione ed etica.

Action Aid invece, grazie all’intervento di Roberto Sensi – Policy Officer Programma Diritto al Cibo, esporrà un recentissimo case study sulla problematica del land grabbing, ovvero il furto di terra a danno delle comunità locali da parte di multinazionali e società finanziare, finalizzato allo sviluppo di monocoltivazioni estensive, utilizzate per la produzione di biocarburanti o mangimi per gli allevamenti intensivi.

In ultimo, interverrà l’On. Mirko Busto - Movimento Cinque Stelle, Membro della Commissione Ambiente – descrivendo le iniziative parlamentari per la promozione della sostenibilità.

Modererà la serata Annamaria Pisapia, Direttrice CIWF Italia e sarà possibile seguire il dibattito online su twitter con l’hashtag #cibogiusto.

news