Search icon

Coop Italia: Foie gras? No grazie

Nell’ambito della proprio impegno a favore del benessere animale Coop ha deciso di non vendere più foie gras.

Solo la settimana scorsa abbiamo premiato Coop Italia, la più grande catena distributiva italiana, con il nostro Premio Leader Europeo per essere la catena di supermercati leader in Italia nel campo del benessere animale. In questi anni, infatti, Coop ha apportato miglioramenti significativi alle condizioni di allevamento di più specie, in un trend di continuo progresso, e svolgendo una fondamentale funzione di informazione dei consumatori italiani tramite le proprie attività di comunicazione su queste tematiche.

In linea con questo approccio, Coop ha appena resa nota una importante decisione, quella di eliminare dal proprio assortimento il foie gras e ha già smesso di ordinare il prodotto.

Il foie gras, “fegato grasso”, viene prodotto tramite alimentazione forzata di oche ed anitre: due o tre volte al giorno, tramite un tubo inserito direttamente nel gozzo di questi animali, vengono sparate grandi quantità di cibo per un periodo di due o tre settimane prima che gli animali vengano macellati. L’alimentazione forzata aumenta le dimensioni del fegato delle oche fino a dieci volte tanto e il contenuto di grassi del fegato supera il 50%.

Già nel 2002 la FAO, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura, aveva dichiarato che la produzione di foie gras “pone dei gravi problemi di benessere animale e non è una pratica consentita dalla FAO”.

Proprio di recente, per fare luce sul processo produttivo del foie gras e chiedere un divieto europeo alla tortura inflitta a milioni di oche e anatre, il parlamentare europeo Andrea Zanoni (IdV) ha organizzato insieme a colleghi di altri Stati membri, e con il supporto di alcune organizzazioni tra cui Compassion in World Farming, la conferenza “Foie gras: cosa mangiano i consumatori e cosa non dicono i produttori”.

La produzione di foie gras è già vietata in Italia (come in altri paesi europei) ma non sua la commercializzazione.

Con la sua storica decisione di non vendere più foie gras Coop ha non solo ancora una volta mostrato il suo impegno per il benessere degli animali da allevamento ma dato l’esempio alle altre catene distributive, italiane e non, che speriamo verrà da loro seguito il prima possibile.

Per saperne di più: