Quaglie

quaglie.jpg

L’allevamento delle quaglie sta crescendo sempre di più, sia per la commercializzazione della carne sia per la produzione delle uova. Al livello globale, nel 2014, sono state allevate circa 1.4 miliardi di quaglie. La Cina è il primo produttore a livello mondiale con 1.2 miliardi di animali allevati. In Europa invece ne alleviamo 143 milioni e la Spagna è il primo produttore con 66 milioni. L’Italia è il terzo produttore europeo con 28.5 milioni di quaglie macellate all’anno.

 

Come vengono allevate

Le quaglie vengono considerate un prodotto raffinato per buongustai, ma questo non si riflette nella modalità di allevamento. Infatti la maggior parte di questi uccelli sono allevati intensivamente in condizioni che limitano enormemente il loro benessere.

Molte aziende allevano sia quaglie da carne sia quaglie da uova. Alcuni produttori usano i pulcini nati dalle quaglie ovaiole per allevare quaglie da carne; e poi una volta che le quaglie da uova hanno finito il ciclo di produzione, vengono macellate e vendute per la loro carne. Altri produttori invece usano genetiche separate.

Le quaglie, siano esse per la produzione di uova o carne, possono essere allevate sia in gabbia sia a terra, anche se si preferisce allevare le ovaiole in gabbie per la facilità con cui si recuperano le uova. Nonostante si possa pensare che le quaglie allevate a terra stiano meglio rispetto a quelle nelle gabbie, questi animali sono costretti a vivere a densità altissime, più alte addirittura di quelle nelle gabbie da batteria. All’interno delle gabbie ci sono circa 30/40 animali per la produzione delle uova; mentre, per la produzione delle carni, stipano all’interno delle gabbie fino a 80 esemplari. Per rendere l’idea in modo efficace possiamo dire che negli allevamenti una quaglia per la produzione di uova ha a disposizione uno spazio grande come una custodia di un CD mentre la quaglia da carne occupa uno spazio pari ad un sottobicchiere della birra.

 

La situazione in Italia

In Italia sia le quaglie da uova che quelle da carne sono allevate in gabbie di batteria. Solitamente le gabbie di batteria sono impilate una sull’altra fino a raggiungere 5 livelli.

Il benessere delle quaglie

L’allevamento in gabbia nuoce gravemente alla salute e al benessere di questi animali perchè una serie di comportamenti naturali vengono completamente impediti:

  • Il volo
  • La corsa
  • La possibilità di muoversi in generale
  • Bagni di polvere
  • La migrazione
  • La possibilità di deporre le uova nei nidi
  • La ricerca di cibo

Le alte densità aumentano il rischio che le quaglie si spennino l’un l’altra, rendendo necessario il debeccaggio. Inoltre all’interno delle gabbie gli animali più deboli non riescono a difendersi e vengono attaccati dagli altri animali.


Condividi questa pagina