Search icon

Made in Italy: l’origine non fa la differenza per i polli

Il 99% del pollo mangiato in Italia proviene da allevamenti italiani che utilizzano lo stesso sistema intensivo presente anche in altri paesi. Il Made in Italy, nel caso dei polli allevati intensivamente, non è sinonimo di maggiore qualità e non è una caratteristica di cui vantarsi.

Al pari degli animali allevati negli altri paesi, i polli Made in Italy da allevamento intensivo sono stipati ad altissime densità (fino a 20 polli per mq) in capannoni chiusi e senza arricchimenti ambientali. Questi animali presentano le patologie derivanti dalla selezione genetica delle razze commerciali, sono immunodepressi e trattati in modo routinario con antibiotici.

 

Cosa puoi fare

  1. Se consumi prodotti di origini animale, chiedi e scegli #nonintensivo
  2. Scarica e condividi tutta l'infografica: è la nostra arma per difenderci dalla falsa propaganda e creare le condizioni di un cibo più giusto, per TUTTI.

 

Torna indietro