Guida al consumo consapevole

Cover-ciwf-GC17-sito-pagina-interna.jpg

Con le nostre scelte d’acquisto possiamo migliorare la vita di migliaia di animali. In un’Italia in cui la maggior parte degli animali è allevata intensivamente e il 97% dei cittadini consuma prodotti di origine animale (vedi il Rapporto Eurispes 2017), le scelte dei consumatori possono fare la differenza, orientando il mercato e le aziende verso sistemi di allevamento alternativi, più rispettosi del benessere animale.

La nostra Guida al consumo consapevole cerca di supplire alla mancanza di informazioni e indicazioni chiare sul tipo di allevamento da cui provengono i prodotti animali che acquistiamo, proponendosi come uno strumento utile per leggere in modo critico e capire etichette e diciture.

Richiedi gratis la Guida al consumo consapevole

cover_guida_consumo_originale_scaled.jpg

Si dice che i prodotti derivati da animali non allevati intensivamente siano più costosi. Questo è in genere vero, ma se, come consigliamo, si dimezza il consumo di prodotti di origine animale, si possono consumare prodotti derivanti da allevamenti più rispettosi degli animali e dell’ambiente senza spendere più del budget abituale.

L’allevamento intensivo causa gravi sofferenze agli animali, ha un forte impatto sull’ambiente (riscaldamento globale, inquinamento, riduzione della biodiversità), sulle persone più disagiate (disuguaglianza alimentare, land grabbing, malnutrizione) e anche sulla nostra salute (obesità, malattie cardiovascolari, antibiotico resistenza). È importante prendere una posizione netta contro questo sistema crudele, distruttivo e pericoloso e mandare un messaggio chiaro al mercato: i cittadini vogliono solo prodotti di animali allevati nel rispetto del loro benessere. Per un mondo migliore per tutti: animali, persone e ambiente!


Condividi questa pagina